Kinesiologia: una chiave per comunicare con il corpo e con l’Anima

Young Man Lying On Table Getting Foot Massage From Masseuse

Il termine Kinesiologia deriva dal greco kinesis= movimento, e logos= scienza; da qui il significato di “studio del movimento”. Viene ormai utilizzata sia da medici, fisioterapisti, osteopati, ma anche dai naturopati. Si tratta di una disciplina che consente, mediante  test neuro-muscolari, di ottenere informazioni sullo stato di equilibrio dell’individuo, sia a livello fisico-strutturale, sia mentale, emotivo, biochimico e nutrizionale.

Esistono diverse varianti di kinesiologia: applicata, emozionale, energetica. Hanno tutte in comune il test muscolare e l’obiettivo di identificare eventuali disarmonie.

Il test viene eseguito con alcune differenze a seconda del contesto terapeutico e della formazione di chi pratica il test.

Nei diversi anni di formazione ho potuto apprendere sia la kinesiologia applicata, sia la kinesiologia emozionale ed energetica. La prima, utile per sostenere al meglio il corpo e per poter valutare i rimedi da consigliare più  tollerati dalla persona; la seconda, invece, per poter lavorare sulle tematiche emozionali e per poter ribilanciare le disarmonie energetiche.

Il risultato è che all’interno di un consulto è possibile vedere e confermare, attraverso test incrociati, quali disarmonie sono in atto nel corpo fisico, mentale ed energetico, in modo da poter effettuare un lavoro completo in ogni suo aspetto. È altresì possibile individuare quale tra le disarmonie riscontrate sia la prioritaria da affrontare per poter riportare prima e in modo ottimale, un ritrovato senso di benessere e salute.

Altro aspetto, decisamente interessante, è l’associazione che possiamo trovare tra la kinesiologia, e quindi i vari muscoli, con le componenti anatomiche (organi), e i meridiani della Medicina Tradizionale Cinese.

Per esempio: al muscolo deltoide è associato l’organo del polmone, e secondo la Medicina Tradizionale Cinese, il meridiano del polmone; se ne conclude che un test sul muscolo deltoide ci fornirà molte informazioni anche relative al polmone, sia come organo, che come meridiano, quindi in chiave energetica ed emozionale. Se l’energia del meridiano e la funzione dell’organo associato sono in equilibrio, il test dei  muscoli correlati, risulterà normotonico, mentre un loro squilibrio provocherà una diversità della risposta del tono muscolare, risultando indebolito.

L’utilizzo della kinesiologia diventa quindi una chiave utile ed interessante per poter comunicare con il corpo in tutte le sue sfaccettature, da quelle fisiche a quelle emozionali.