I FIORI DI BACH PER PIANTE E ANIMALI

Anche piante e animali possono trarre grande beneficio dall’ assunzione dei Fiori di Bach e per questo rappresentano la miglior prova di quanto questi rimedi funzionino! A dimostrazione per tutti coloro che sostengono che i Fiori esercitino un effetto placebo. Placebo su piante e animali?! Difficile da sostenere!

naturopatia-tecnicheLE PIANTE.  E’ ormai noto di come le piante soffrano per lo shock, la fatica e addirittura la paura. Tra coloro che praticano giardinaggio, molti hanno potuto riscontrare risultati straordinari che si ottengono con l’uso dei Fiori. È possibile anche impiegare combinazioni di rimedi. Si possono mettere dieci gocce della miscela nell’acqua dell’annaffiatoio  e proseguire la cura per una decina di giorni; L’acqua “corretta” con i Fiori può essere anche nebulizzata sulle foglie. Osservate la reazione della pianta e preparatevi a cambiare essenza nel caso si verificasse un mutamento di condizione.

Ecco i rimedi più utilizzati nei casi più frequenti:

  • Star of Bethlehem: per qualsiasi shock (svasatura, trapianto, potatura, mancanza d’acqua)
  • Hornbeam: per lo stress della crescita
  • Walnut: per i cambiamenti (anche d’ambiente)
  • Crab Apple: contro i parassiti
  • Agrimony: per una generica sofferenza
  • Wild Rose: per favorire il radicamento
  • Olive: dopo la germogliazione
  • Rescue Remedy: in tutte le situazioni di emergenza

 

fiori per animaliANIMALI.  Proprio come accade ai bambini, anche agli animali basta poco per cambiare. Innocenti, aperti, senza pregiudizi, gli animali si abbandonano a noi con fiducia e, nello stesso tempo, sono in grado di riconoscere ciò che è meglio per loro. Provate a somministrare un Fiore del quale non hanno bisogno e rimarrete meravigliati di come riusciranno a farvi capire che vi state sbagliando! Dall’altra parte, invece, con la miscela o il Fiore giusto, ve ne saranno infinitamente grati! E nel giro di poco tempo potrete godervi i cambiamenti! Per scegliere il Fiore giusto per il vostro animale, sarà sufficiente osservarlo. Nessuno lo conosce meglio del suo padrone! Addirittura a volte animale e padrone hanno bisogno dello stesso Fiore!

Per quanto riguarda cani e gatti, il dosaggio è lo stesso di quello umano. Le gocce possono essere messe nella ciotola dell’acqua  o del cibo o anche direttamente nella bocca dell’animale.

Ci sono molte sfumature e moltissimi impieghi dei Fiori per gli animali, specie per quelli domestici che vivono a stretto contatto con le persone e con quello che sono i loro problemi e pensieri….

Ecco qui di seguito alcune indicazioni, anche se ce ne sono molte di più:

  • Heather: se il cane abbaia in continuazione
  • Clematis: se l’animale è apatico
  • Holly: per l’eccessiva aggressività
  • Mimulus: per la paura
  • Star of Bethlehem: in caso di traumi
  • Crab Apple: contro le parassitosi
  • Chicory: se il cane ringhia ingiustificatamente
  • Rescue Remedy: per tutte le situazioni di emergenza e per il primo soccorso (incidenti, operazioni, morsicature)

Altri esempi di utilizzo possono essere per favorire l’apprendimento di ordini e abitudini, aiutarlo ad abituarsi a nuovi ambienti in caso di traslochi, nuovi arrivi in famiglia (altri cuccioli o neonati), conflitti territoriali, eccessivo appetito, disturbi di aggressività, gravidanza isterica e rifiuto dei cuccioli, etc…


Nota: È importante sapere che la scelta e la combinazione nella somministrazione dei Fiori può influire sull’ esito desiderato. È per questo motivo che, per la scelta dei Fiori per le vostre piante e per i vostri animali, è senza dubbio utile rivolgersi ad un Naturopata/Floriterapeuta esperto, che potrà valutare insieme a voi, quali Fiori saranno più adatti per il raggiungimento dell’equilibrio e dell’armonia desiderata.